10. Mag 2021

Florentina Sgarz, BA

5 fatti sul sistema immunitario

Il nostro sistema immunitario è una rete complessa e allo stesso tempo delicata che interessa tutto l’organismo. Alla base del suo funzionamente vi è l’interazione tra diverse cellule, trasmettitori e tessuti e i primi stadi di difesa scattano già all’interno della bocca attraverso la saliva e le mucose. Gli agenti patogeni cercano di penetrare nel nostro corpo giorno e di notte, ma la maggior parte delle volte senza successo. Se però ciò accade, entrano in azione cellule specializzate preposte a combattere contro tali sostanze. Il presente articolo fornisce alcune informazioni utili sul sistema immunitario che vale la pena leggere.

Intestino e sistema immunitario a stretto contatto

1. Intestino e sistema immunitario a stretto contatto

Il fatto che l’80% delle cellule immunitarie viene prodotto dall’intestino rende quest’organo una componente fondamentale del nostro sistema immunitario. Se l’intestino è sano, il nostro organismo sarà in grado di garantirci una maggiore protezione nei confronti di diverse malattie. La nostra flora intestinale, composta da una comunità di circa 100 miliardi di microrganismi, determina l’ambiente all’interno dell’intestino. Tali batteri fanno sì che tutto funzioni in modo ottimale ma, nel momento in cui questo equilibrio si altera, il sistema immunitario non è più in grado di difenderci da germi patogeni e tossine. Per questo motivo, è particolarmente importante intervenire per mantenere o ripristinare il naturale equilibrio della flora intestinale attraverso l’assunzione di probiotici. I batteri probiotici sono microrganismi viventi in grado di apportare notevoli benefici al nostro stato di benessere, purché presenti in quantità sufficienti nell’intestino. È già stato ampliamente confermato che una flora intestinale alterata può essere la causa dell’insorgenza di diverse malattie. Oltre a un’alimentazione sana ed equilibrata, a uno stile di vita attivo e senza stress, si raccomanda anche di assumere probiotici per ripristinare o mantenere il giusto equilibrio intestinale.

Scopri di più su probiotici e prebiotici

2. Vitamina D: perchè è importante per il sistema immunitario?

La vitamina D supporta il sistema immunitario, protegge i vasi sanguigni e influisce sul metabolismo delle ossa e sul processo di crescita delle cellule. Inoltre, stimola le difese immunitarie e riduce il rischio di contrarre infezioni. Il corpo è in grado di produrre in proprio la vitamina D, ma per farlo ha bisogno dei raggi UV, i quali scarseggiano sopprattutto nei mesi invernali, provocando una carenza di vitamina D. Difficilmente si riesce a colmare tale carenza solo attraverso l’alimentazione, in quanto si tratta di una sostanza contenuta solo in determinati cibi e in piccole dosi. Gli alimenti di origine animale sono particolarmente ricchi di vitamina D, ma per sopperire al fabbisogno quotidiano bisognerebbe mangiare diverse centinaia di grammi di pesci grassi come anguilla, aringa o salmone. Decisamente più pratico è invece l’apporto di vitamina D tramite appositi integratori alimentari.

 

Fegato e sistema immunitario sono migliori amici

3. Fegato e sistema immunitario sono migliori amici

Il fegato è un organo spesso sottovalutato e in sovraccarico. Sia che si tratti di infezioni, allergie o diabete, il fegato ricopre un ruolo decisivo per la nostra salute. L’obesità contribuisce ad aumentare il rischio della cosiddetta steatosi epatica o “fegato grasso”, una malattia causata da uno stile di vita non sano, dall’uso di farmaci o che si manifesta come sintomo associato a determinate patologie. Anche se inizialmente non presenta particolari disturbi, la steatosi epatica può produrre gravi conseguenze. Il fegato è un organo fondamentale per il nostro sistema immunitario, in quanto elimina i batteri, le cellule che stanno per morire o che sono già morte e le sostanze estranee presenti nel sangue. Sono le cellule immunitarie del fegato a svolgere questa importante funzione, o meglio i cosiddetti fagociti. Inoltre, in caso di bisogno, il fegato “presta” al sistema immunitario l’energia necessaria per far fronte alle situazioni di emergenza. Negli anni Novanta, si distingueva principalmente tra soggetti normopeso, robusti e magri, mentre oggi si riscontra un aumento costante di casi di obesità già nei più giovani, un fatto da non sottovalutare.

Scopri di più sull’asse intestino-fegato

4. Il sonno influisce sul corretto funzionamento del sistema immunitario

Il sistema immunitario lavora anche di notte

Dormire bene è fondamentale per avere delle buone difese immunitarie. Una carenza di sonno impedisce alle cellule T di scovare e uccidere le cellule infettate. Già dopo tre ore in cui non si dorme, le cellule hanno una ridotta capaità di svolgere la loro funzione protettiva. Questo meccanismo è decisivo, in quanto rappresenta il primo stadio di difesa messo in moto dal sistema immunitario. Numerosi studi hanno già ampliamente dimostrato che una carenza di sonno comporta una maggiore probabilità di prendere il raffreddore.

5. Il sistema immunitario lavora anche di notte

Nessun organo del nostro corpo riesce a lavorare senza ricevere l’energia necessaria, a maggior ragione il sistema immunitario. Durante il giorno, il cervello, i muscoli, gli organi dell’apparato digerente, i sensi e gli altri organi utilizzano l’energia prodotta. Se le barriere (pelle, intestino, bocca e mucose) non sono ben chiuse, batteri e virus possono penetrare nell’organismo: il sistema immunitario entra in una modalità di allarme e manda subito le cellule immunitarie a combattere questi “nemici”. Siccome il corpo è in uno stato di massima allerta, tutta l’energia disponibile serve al sistema immunitario, facendo passare in secondo piano le funzioni a carico dei muscoli o del cervello. I tipici sintomi che si avvertono quando il sistema immunitario lavora più intensamente del solito sono stanchezza, una sensazione di pesantezza alla testa e fiacca a livello fisico. I suoi ritmi di lavoro possono però diminuire se le barriere non sono abbastanza chiuse. Ciò fa sì che possano entrare nell’organismo sempre più agenti patogeni, ma anche le sostanze potenzialmente innocue sono da tenedere sotto controllo, in quanto determinano un aumento del carico di lavoro del nostro corpo.

 
Resta sempre informato!
Consulta il nostro
blog OMNi-BiOTiC®

Leggi articoli interessanti sull’intestino e ricevi consigli utili per favorirne il benessere!

Disturbi e consigli
Sindrome dell’intestino irritabile e il suo impatto sulla qualità della vita
Disturbi e consigli, Scoperte scientifiche
Akkermansia muciniphila: un batterio sottovalutato
Consigli di viaggio, Disturbi e consigli
Vacanze in totale spensieratezza
Salute al femminile, Scoperte scientifiche
Microbiota e menopausa
Disturbi e consigli, Salute al femminile
Secchezza vaginale
Disturbi e consigli, Salute al femminile
Come affrontare al meglio il periodo estivo
Disturbi e consigli
Benessere durante la primavera e l’estate
Disturbi e consigli
Gonfiore addominale: cosa aiuta davvero?