27. Mag 2021

9 consigli utili per la forma ideale

Per far sì che la bilancia segni qualche chilo in meno e vedersi più snelli anche di fronte allo specchio non basta integrare con i giusti batteri probiotici e le fibre, ma bisogna risintonizzare anche altri canali.

Perché non riesco a dimagrire?

Perché non riesco a dimagrire? Ecco 9 consigli utili su come dimagrire senza dover patire la fame

Gli zuccheri non sono solo i nemici delle diete, ma sono dannosi anche per la nostra salute. Basti pensare a patologie come la steatosi epatica e il diabete, ma sapevi che gli zuccheri danneggiano soprattutto l’intestino? Ciò avviene perché un eccesso di carboidrati “vuoti” vanno a modificare l’ambiente dell’intestino: il valore del pH aumenta e i batteri “buoni” non sono più in grado di riprodursi. Allo stesso tempo, si insediano nell’intestino germi dannosi che si nutrono principalmente di zuccheri. Anche i cibi industriali contengono numerose sostanze pericolose per la salute e questo non vale solo per gli alimenti confezionati ad alto contenuto di grassi e carboidrati cattivi, additivi e conservanti, ma anche per prodotti apparentemente salutari come müsli, yogurt di frutta e sottaceti. Vale quindi la pena buttare un’occhio sulla tabella nutrizionale prima di acquistare certi prodotti! Le conseguenze dello stress sulla nostra salute e quella dell’intestino sono ormai note, ma questo fattore può influire anche sull’aumento di peso: lo stress mette in allarme anche i nostri batteri intestinali e la prima reazione del nostro corpo consiste nel mettere da parte determinate sostanze in vista di eventuali periodi di magra, ovvero principalmente zuccheri e grassi. Anche una carenza di sonno, spesso correlata allo stress, può determinare un aumento di peso soprattutto nelle donne, come suggerisce uno studio condotto dalla National Academy of Sciences.

 

 

In che modo peso e intestino sono collegati tra loro?

Per una colonizzazione ottimale dell’intestino è fondamentale seguire un’alimentazione bilanciata che comprenda le fibre che costituiscono il principale nutrimento per i batteri utili che non tollerano l’ossigeno. Allo stesso tempo, si raccomanda di ridurre al minimo il consumo di zucchero e di grassi cattivi, in modo da sottrarre ai batteri che favoriscono un aumento di peso la loro principale fonte di nutrimento. Oltre a uno stile di vita sano e a un’alimentazione equilibrata, la combinazione di probiotici e prebiotici appositamente sviluppati può aiutare a raggiungere la forma e il peso ottimali. Da questo nasce proprio l’idea di associare il probiotico OMNi-BiOTiC® metabolic al prebiotico OMNi-LOGiC® PECTINA DI MELA.

Rimettiti in forma per l’estate!

Acquista ora

9 consigli per dimagrire

Molte diete non producono risultati nel lungo periodo, poiché non si basano su un’alimentazione equilibrata e sono spesso piuttosto restrittive. Per dimagrire occorre essere in deficit calorico, ciò significa che si consumano più calorie di quelle assunte attraverso l’alimentazione (liquidi compresi). Non bisogna però dimenticare che i muscoli giocano un ruolo determinante nei confronti del consumo calorico: se si perde massa muscolare, diminuisce anche il fabbisogno calorico.

Ecco 9 consigli su come dimagrire e raggiungere la forma ideale

Ecco alcuni consigli per dimagrire senza dover patire la fame:

  1. Praticare attività fisica aumenta il fabbisogno calorico giornaliero e rafforza i muscoli, di conseguenza si consumano più calorie e si dimagrisce con più facilità.
  2. Evitare fonti di stress, anche se quest’ultimo attiva corpo e mente e ci porta a dare il massimo quando serve. Tuttavia, una situazione di stress prolungata non è affatto positiva e può persino provocare uno scompenso ormonale e un aumento di peso.
  3. Bere molta acqua è fondamentale. Alcuni studi, infatti, hanno dimostrato che un sufficiente apporto di liquidi può favorire la perdita di peso: dopo aver bevuto mezzo litro di acqua si consuma il 24% in più nell’ora successiva.
  4. Mangiare solo quando si ha fame: è necessario imparare ad ascoltare il proprio corpo e mangiare solo quando si ha davvero fame e non per noia, rabbia o tristezza. Altrettanto importante è saper distinguere tra appetito, fame e sete. Quando si crede di avere fame, è meglio bere prima di tutto un abbondante bicchiere di acqua.
  5. Stare alla larga dai dolci: teoricamente non serve privarsene, perché questo non farà altro che aumentare la nostra voglia. Di tanto in tanto, è ammesso concedersi qualche sgarro, ma per non cadere in tentazione conviene non avere dolci in casa.
  6. Evitare di farsi ingannare: la frutta a guscio è sicuramente più salutare rispetto a un sacchetto di patatine o a un pezzo di cioccolata, ma molti si dimenticano che essa contiente molte calorie e va perciò mangiata con moderazione. Andrebbero evitati anche succhi di frutta, bevande analcoliche, barrette ai cereali e müsli, poiché contengono molti zuccheri “nascosti”.
  7. Contare le calorie assunte nell’arco della giornata e adeguare l’alimentazione in base al proprio fabbisogno calorico.
  8. Preferire i cibi sazianti e rinunciare per esempio ai dolci, che sono una vera e propria bomba calorica. Gli alimenti ad alto contenuto di fibre e proteine, invece, contribuiscono a dare una maggiore sensazione di sazietà.
  9. Evitare il consumo di alcolici: contengono più calorie rispetto a quelle contenute nei carboidrati e provocano improvvisi attacchi di fame.
 
Resta sempre informato!
Consulta il nostro
blog OMNi-BiOTiC®

Leggi articoli interessanti sull’intestino e ricevi consigli utili per favorirne il benessere!

Disturbi e consigli
Sindrome dell’intestino irritabile e il suo impatto sulla qualità della vita
Consigli di viaggio, Disturbi e consigli
Vacanze in totale spensieratezza
Salute al femminile, Scoperte scientifiche
Microbiota e menopausa
Disturbi e consigli, Salute al femminile
Secchezza vaginale
Disturbi e consigli, Salute al femminile
Come affrontare al meglio il periodo estivo
Disturbi e consigli
Benessere durante la primavera e l’estate
Disturbi e consigli
Gonfiore addominale: cosa aiuta davvero?
Alimentazione e ricette, Disturbi e consigli
In che modo i batteri intestinali influenzano il peso?