28. Giu 2021

Emanuel Munkhambwa

Come affrontare al meglio il periodo estivo

Per godersi la stagione più calda dell’anno serve in pratica “solo” tempo: tempo per svagarsi, per la famiglia, per mettere in pratica un progetto ideato già da tempo, per dedicarsi ai propri hobby oppure semplicemente per godersi le numerose gioie che la vita ha da offrire. È proprio a fronte di tutti questi piani per l’estate che ci si rende conto di quanto sia prezioso il tempo, ma non solo: lo è anche la nostra salute. Nel seguente articolo scoprirai come contrastare fastidiosi disturbi mentre sei in vacanza e contribuire così alla salute del tuo intestino.

Torniamo per un momento al 2017: l’estate di quell’anno è stata la terza più calda dall’inizio delle misurazioni regolari della temperatura avvenuto nel 1767. Secondo gli studi di alcuni istituti di meteorologia europei anche quest’anno ci aspetta una stagione estiva piuttosto calda.

La cosa fondamentale per l’organismo quando le temperature sono molto alte è una fonte di refrigerio per proteggerci dal caldo. Si tratta di un processo automaticamente messo in moto dalla sudorazione della pelle ed efficace per rilasciare il calore in eccesso e regolare di conseguenza la temperatura corporea. Chi suda molto dovrebbe inoltre aumentare l’apporto di liquidi, altrimenti si rischia di disidratarsi. Si consiglia inoltre di aggiungere all’acqua frutta fresca, verdura o erbe per variare il gusto. Una carenza di liquidi causa secchezza della pelle e delle mucose e nei casi più estremi anche disturbi alla circolazione, svenimenti e persino il coma. Anche l’intestino potrebbe risentirne e ciò impedisce il corretto assorbimento dei nutrienti e ostacola la digestione, provocando disturbi a stomaco e intestino. Gli sportivi ne sanno qualcosa, per questo molti si affidano ai probiotici proprio per superare al meglio l’elevato sforzo fisico al quale sono sottoposti.

Infezioni delle vie urinarie in estate

Vorbeugen und lästige Reisebeschwerden vermeidenFare un bel tuffo nell’acqua rinfrescante della piscina o del mare è di gran lunga più piacevole, ma ciò non significa che non si subiscono le conseguenze. Sui teli da bagno, sulle sdraio e nelle vasche delle piscine si nascondono batteri, funghi e altri microrganismi. Se la pelle resta a lungo a contatto con l’acqua compaiono le classiche grinze e ciò fa aumentare il rischio di un’infezione causata da germi patogeni e questo avviene anche in presenza di cloro. Soprattutto la vagina rappresenta una porta d’ingresso per questi “abitanti” indesiderati e sintomi come bruciore durante la minzione, il bisogno frequente di urinare e dolori avvertibili nella parte bassa della pancia indicano la presenza di un’infezione delle vie urinarie. Quando invece subentrano perdite malodoranti e biancastre , un forte bruciore e una sensazione di bagnato alle parti intime, potrebbe trattarsi di una vaginosi batterica e per scoprirlo basta eseguire un tampone vaginale o ricorrere a uno stick urine. Uno dei motivi per i quali l’equilibrio delicato della flora vaginale può alterarsi è dato dall’allontanamento dei batteri lattici che colonizzano naturalmente un ambiente intimo femminile sano e dall’insediarsi di germi patogeni. Gli studi dimostrano che l’assunzione di probiotici non solo rafforza la flora vaginale, bensì ne ripristina il normale equilibrio.

Ecco alcuni consigli utili a questo proposito: bere molto per evitare che i germi si depositino nell’uretra, utilizzare sempre le ciabatte e cambiarsi subito il costume una volta fatto il bagno.

Proprio in estate è fondamentale mantenere costante il livello di liquidi nel nostro corpo, quindi anche nell’intestino.

Come prendersi cura della pelle in estate

In estate dobbiamo prestare attenzione non solo alle mucose interne, bensì anche alla pelle e ai peli. Una protezione solare adeguata al nostro tipo di pelle e all’intesità dell’esposizione al sole, uno stick protettivo per le labbra, l’utilizzo di un cappellino e degli occhiali da sole sono indispensabili per evitare danni causati dal sole e ridurre il rischio di cancro della pelle. L’esposizione ai raggi UV ha inoltre conseguenze a livello cosmetico: un’esposizione prolungata può portare alla comparsa di rughe, a secchezza e i capelli potrebbero diventare fragili e rompersi con facilità. Oltre all’uso di prodotti appositi, è bene rafforzare la pelle e i capelli anche dall’interno: una serie di sostanze vitali come lo zinco e la biotina aiutano a mantenere la pelle e i capelli in salute. Inoltre, i peptidi di collagene bioattivi agiscono sulla pelle dall’interno: combattono le rughe e donano maggiore elasticità alla pelle.

 
Resta sempre informato!
Consulta il nostro
blog OMNi-BiOTiC®

Leggi articoli interessanti sull’intestino e ricevi consigli utili per favorirne il benessere!

Disturbi e consigli
Sindrome dell’intestino irritabile e il suo impatto sulla qualità della vita
Consigli di viaggio, Disturbi e consigli
Vacanze in totale spensieratezza
Salute al femminile, Scoperte scientifiche
Microbiota e menopausa
Disturbi e consigli, Salute al femminile
Secchezza vaginale
Disturbi e consigli
Benessere durante la primavera e l’estate
Disturbi e consigli
Gonfiore addominale: cosa aiuta davvero?
Disturbi e consigli
9 consigli utili per la forma ideale
Alimentazione e ricette, Disturbi e consigli
In che modo i batteri intestinali influenzano il peso?