La salute comincia dall’intestino!

Questa nozione è antica quanto la scienza medica. Già i vecchi documenti dei guaritori ayurvedici risalenti a 4.000 anni fa parlavano dell'intestino come del centro del benessere. E questa teoria ha trovato conferma nella scienza moderna! Solo se la digestione funziona bene ci sentiamo veramente bene. Infatti, tramite miliardi di microrganismi, l'intestino controlla la maggior parte dei processi metabolici del nostro corpo, produce vitamine, enzimi e aminoacidi vitali, oltre a neutralizzare tutte le sostanze tossiche che immettiamo nel nostro organismo attraverso gli alimenti.

In nessun'altra parte del corpo il contatto con le sostanze estranee è più intenso che nell'intestino. Qui arrivano non solo gli alimenti salutari, ma anche tutti i coloranti, emulsionanti e conservanti artificiali, che ingeriamo. Per questo è necessario che la parete intestinale abbia una barriera protettiva molto efficace costituita da batteri benefici in modo da impedire che tutto ciò che potrebbe causare un danno possa superarla, raggiungendo così il sangue.

Etimologicamente, “pro bios” significa “a favore della vita”

Già cent'anni fa Ilja Metchnikoff, famoso medico russo vincitore del premio Nobel, affermava: "La morte risiede nell'intestino". Egli aveva, infatti, scoperto che le popolazioni del Caucaso che si nutrivano quotidianamente di prodotti contenenti acido lattico (= probiotici), erano particolarmente sani e resistenti, oltre che longevi.

Oggi sappiamo perché! L'intestino ospita, infatti, il sistema di difesa più sofisticato del nostro corpo. È qui che si formano le cellule immunitarie, che liberano l'organismo da sostanze tossiche, batteri estranei e viri. Un intestino sano contiene un numero di cellule immunitarie pari a tre volte quello presente nella milza, nel midollo osseo e nei linfonodi messi insieme. Le cellule immunitarie combattono per scatenare la nostra resistenza, ma possono formarsi nell'intestino soltanto se un numero sufficiente di batteri benefici elabora sempre correttamente il chimo, evitando così che si attivino processi di fermentazione o putrefazione. In un individuo sano, molti miliardi di batteri intestinali lavorano ogni giorno per fare in modo che la digestione si svolga regolarmente e noi ci sentiamo bene.

Pulizia e rigenerazione

Per eliminare dall’apparato digerente le sostanze tossiche e i germi putrefattivi in modo duraturo, è fondamentale la presenza di vari ceppi batterici intestinali. I simbiotici pregiati come OMNi-BiOTiC® sono costituiti da miliardi di piccoli microrganismi attivi che svolgono funzioni differenti: Produrre vitamine ed enzimi, difendere da microrganismi fisiologicamente indesiderati e proteggere le delicate mucose intestinali.

La migliore salute dell’intestino – attraverso la colonizzazione da parte di batteri “buoni” – è la base ideale per una vita vitale.

Mag. Anita Frauwallner, La fondatrice dell’Istituto AllergoSan

Come mantenere l’intestino in salute:

  • Mantenere il transito intestinale regolare senza assunzione di lassativi
  • Mangiare molte verdure, riso e patate, ridurre il consumo di zuccheri e grassi
  • Eliminare i conservanti dalla dieta
  • Bere 2 l di acqua al giorno!
  • Svolgere molta attività all’aria aperta
  • Imparare a controllare lo stress e i ritmi frenetici – nella sfera professionale come in quella privata
  • Assumere quotidianamente batteri intestinali attivi per reintegrare quelli che si perdono ogni giorno a causa di un’alimentazione sbagliata e dello stress
  • Evitare l’abuso di farmaci
 

OMNi-BiOTiC®