IT

Il ruolo dei probiotici in caso di disturbi del sonno

Dormire bene in termini di qualità e quantità non solo è fondamentale per il nostro benessere e il nostro rendimento, ma anche per la nostra salute. La mancanza cronica di sonno, riscontrata in quasi il 50 % della popolazione occidentale a causa dello stress lavorativo, di fattori sociali, di preoccupazioni, ansie, di problemi a livello psicologico, di effetti collaterali dovuti ad alcuni farmaci e di tanti altri fattori, aumenta e favorisce il rischio di sviluppare malattie come il diabete, i problemi cardiovascolari, l'obesità e l'ipertensione.
Probiotici che aiutano contro lo stress

Quali sono gli effetti della mancanza di sonno?

La mancanza di sonno, prolungata nel tempo, aumenta vertiginosamente il rischio di insorgenza di alcune malattie come il diabete di tipo 2, i problemi cardiovascolari, l’obesità o l’ipertensione. Inoltre, il ritmo circadiano e quindi il ritmo sonno-veglia viene controllato attraverso meccanismi complessi, regolati a loro volta da ormoni endogeni, dall’alternanza giorno-notte, ma anche dall’asse intestino-cervelloI probiotici, dunque, agendo sulla regolazione della disbiosi intestinale, possono quindi, attraverso l’asse intestino-cervello, influire sul ritmo sonno-veglia.

Che cos’ è il ritmo circadiano?

Il ritmo circadiano è il ciclo biologico di circa 24 ore che regola i processi fisiologici e comportamentali in molti organismi, compresi gli esseri umani. Questo ritmo è guidato da segnali ambientali, principalmente dalla variazione di luce e buio nel corso di una giornata. Nel nostro cervello, l’ipotalamo ospita un “orologio centrale” che risponde ai segnali di luce e buio. Le informazioni provenienti dall’ipotalamo vengono poi trasmesse agli “orologi periferici” del corpo attraverso la produzione di ormoni e neurotrasmettitori. In questo modo tutti “i nostri orologi” vengono sincronizzati. Alterazioni di questo ritmo causate da turni di lavoro notturni, jet lag, irregolarità nell’assunzione di cibo o squilibri intestinali, possono influenzare negativamente la qualità del sonno, la salute generale e persino il nostro microbioma.

L'asse intestino-cervello e il ruolo del microbioma

Asse intestino cervello

Negli ultimi cinque anni, la ricerca scientifica si è concentrata intensamente sull’interazione tra l‘intestino e il cervello. Oggi annoveriamo tre principali modi attraverso i quali l’intestino, con tutti i suoi batteri e microrganismi, comunica bidirezionalmente con il cervello. In primo luogo, c’è il nervo vago, che funge da mediatore diretto attraverso vie neuronali afferenti ed efferenti. I neurotrasmettitori, come il GABA e la serotonina, che possono essere prodotti direttamente da alcuni batteri, i quali svolgono un ruolo chiave nella trasmissione delle informazioni. La seconda via coinvolge il sistema immunitario. La neuroinfiammazione ha un impatto sulla diversità e sulla composizione del microbioma intestinale. I microrganismi intestinali regolano non solo lo sviluppo delle cellule immunitarie generiche, ma anche la maturazione delle cellule specifiche coinvolte nella risposta immunitaria cerebrale, come le cellule della microglia. La terza via riguarda gli ormoni neuroendocrini, i quali influenzano la composizione batterica del nostro apparato digerente. I metaboliti prodotti dai batteri, a loro volta, influenzano direttamente l’espressione genica e la produzione di ormoni nell’uomo o agiscono come precursori. Recentemente, i ricercatori hanno dimostrato, utilizzando un modello, l’influenza dei probiotici sul ritmo circadiano. Un esempio concreto è l’assunzione di un flavonoide attraverso la dieta che ha determinato cambiamenti sia nella composizione del microbioma che nei metaboliti prodotti dai microrganismi. Questo ha portato alla normalizzazione del ritmo circadiano precedentemente alterato negli animali.

I probiotici: un aiuto a lungo termine in caso di disturbi del sonno

In base a come “nutriamo” i nostri batteri, i loro metaboliti possono avere un impatto significativo sulla nostra salute. Diversi studi hanno esplorato la relazione bidirezionale tra la composizione batterica e il sonno, concentrandosi sull’effetto della mancanza di sonno sulla composizione batterica. Grazie a questi studi, ora sappiamo che squilibri nella flora batterica intestinale aumentano la permeabilità della barriera intestinale, favorendo l’insorgere di infiammazioni croniche. Questo indica che la qualità del sonno è influenzata negativamente attraverso la comunicazione attiva con il cervello, tramite le vie precedentemente menzionate.

Il microbioma si prospetta quindi come un obiettivo terapeutico importante per il futuro in caso di disturbi cronici del sonno.

In uno studio condotto per quattro settimane, i partecipanti che hanno assunto un probiotico multispecie hanno mostrato miglioramenti nelle prestazioni della memoria. Gli studiosi hanno evidenziato una riduzione nella frequenza di stati d’animo negativi e sensazioni di ansia, oltre a osservare cambiamenti nell’attività di specifiche aree cerebrali.

In un altro studio, quasi 10.000 partecipanti, esposti a stress durante la pandemia COVID-19, hanno assunto un probiotico multispecie per quindici giorni, evidenziando miglioramenti significativi nella qualità del sonno, nella vitalità, nella salute mentale, nelle prestazioni e nella resistenza allo stress (vedi immagine).

Ulteriori risultati degli studi clinici confermano la costante comunicazione bidirezionale tra intestino e cervello. Ciò significa che disturbi intestinali possono quindi influenzare la salute mentale e viceversa. L’assunzione di un probiotico di alta qualità e rilevanti dal punto di vista medico ha dimostrato di avere un impatto sull’attività cerebrale e sul miglioramento della qualità del sonno. Pertanto, il microbioma emerge come un obiettivo terapeutico promettente in caso di disturbi cronici del sonno, contribuendo a ridurre i costi del sistema sanitario legati alle malattie secondarie.

Indice

OMNi-BiOTiC®
Probiotici: la salute comincia dall’intestino
OMNi-BiOTiC® 10 AAD
OMNi-BiOTiC® 10 AAD
da € 16,95
al prodotto
OMNi-BiOTiC® 6
OMNi-BiOTiC® 6
da € 13,95
al prodotto
OMNi-BiOTiC® Active
OMNi-BiOTiC® Active
da € 43,00
al prodotto
OMNi-BiOTiC® CAT & DOG
OMNi-BiOTiC® CAT & DOG
da € 31,50
al prodotto
OMNi-BiOTiC® COLONIZE
OMNi-BiOTiC® COLONIZE
da € 43,00
al prodotto
OMNi-BiOTiC® FLORA plus+
OMNi-BiOTiC® FLORA plus+
da € 19,95
al prodotto
OMNi-BiOTiC® HETOX
OMNi-BiOTiC® HETOX
da € 19,95
al prodotto
OMNi-BiOTiC® metabolic
OMNi-BiOTiC® metabolic
da € 43,00
al prodotto
OMNi-BiOTiC® METAtox
OMNi-BiOTiC® METAtox
da € 22,50
al prodotto
OMNi-BiOTiC® PANDA
OMNi-BiOTiC® PANDA
da € 10,95
al prodotto
OMNi-BiOTiC® POWER
OMNi-BiOTiC® POWER
da € 43,00
al prodotto
OMNi-BiOTiC® Pro-Vi 5
OMNi-BiOTiC® Pro-Vi 5
da € 19,95
al prodotto
OMNi-BiOTiC® STRESS con vitamine del gruppo B
OMNi-BiOTiC® STRESS con vitamine del gruppo B
da € 22,50
al prodotto
OMNi-BiOTiC® STRESS Repair
OMNi-BiOTiC® STRESS Repair
da € 10,95
al prodotto
OMNi-BiOTiC® VIAGGI
OMNi-BiOTiC® VIAGGI
da € 22,50
al prodotto