Per il giusto equilibrio intestinale:

Il microbiota umano

Il corpo umano è composto da una moltitudine di batteri che colonizzano pelle, apparato digerente, vie respiratorie e tratto urogenitale. In questi punti vivono delle vere e proprie comunità microbiche complesse. Persino la vagina e le ghiandole mammarie ospitano importanti batteri dalla funzione protettiva, i quali influiscono in modo determinante sulla salute del bambino.

Il microbiotaIl nostro corpo presenta dunque diversi tipi di microbiomi che si influenzano e supportano a vicenda. In teoria, il rapporto tra i batteri "buoni" e quelli "cattivi" dovrebbe essere in equilibrio. 

Nel corpo sono già presenti germi patogeni in piccole quantità, i quali però non causano alcun problema. Se però questo equilibrio viene a mancare, ecco che si riproducono velocemente e possono causare la comparsa di diverse patologie.

Che cos'è il microbioma?

Il termine "microbioma" si riferisce a un ecosistema microbico presente in un determinato ambiente e indica l'insieme di tutti i microrganismi, ossia batteri, Archaea, virus, funghi e protozoi che colonizzano un macrorganismo (uomo, animali e piante).

Questi microbiomi possono influenzare il sistema immunitario, il metabolismo e l'apparato ormonale del soggetto in cui si trovano. Il microbiota di ciascuno di noi è unico e si compone di migliaia di specie di batteri.

La formazione del microbiota

Il microbiota intestinale, ossia l'insieme di tutti i microrganismi presenti nel nostro apparato digerente, rappresenta la base per il nostro benessere generale. Già alla nascita il microbiota intestinale o flora intestinale inizia a prendere forma, quando il bambino entra a contatto per via orale con il liquido amniotico e i batteri contenuti al suo interno.

Il tipo di parto rappresenta un elemento decisivo per la formazione del microbiota intestinale. Nel caso di un parto naturale il bambino entra a contatto dapprima con il microbiota vaginale e non con quello della pelle e con i germi dell'ambiente circostante, come invece avviene durante un parto cesareo. Nel corso della vita la composizione e la varietà del microbiota intestinale cambia di continuo attraverso l'alimentazione e le condizioni dell'ambiente che ci circonda.

Il microbiota umano è unico e si compone di migliaia di specie di batteri tutte diverse tra loro.

Quali sono le funzioni del microbiota?

Generalmente, il microbiota intestinale presenta un'elevata diversità, in quanto comprende numerose colture batteriche. I batteri "buoni" favoriscono la digestione stimolando la peristalsi producendo acidi grassi a catena corta. Il microbiota intestinale gioca inoltre un ruolo importante per quanto riguarda la disintossicazione da agenti chimici e prodotti farmaceutici.

I batteri intestinali producono inoltre vitamine fondamentali (per es. B1, B2, B6, B12 e K) e sostanze antinfiammatorie, oltre a contribuire al normale funzionamento del sistema immunitario. Circa l'80% di tutte le cellule immunitarie si trova proprio nell'intestino, l'organo immunologico più grande del corpo umano: il microbiota intestinale è infatti responsabile della protezione e del mantenimento della mucosa intestinale.

Vi sono diversi fattori che possono causare una disbiosi, ossia un'alterazione della composizione della flora batterica intestinale. La disbiosi crea le condizioni ottimali per la riproduzione di germi patogeni e porta all'indebolimento della funzione di barriera esercitata dalla mucosa intestinale. Ciò può causare diverse malattie e non è detto che queste interessino solo l'intestino.

Microbiota e depressione

Esiste una correlazione tra l'intestino e le nostre emozioni? Che influenza esercita il nostro microbiota sulle malattie psichiche e quale ruolo svolgono i probiotici in tutto questo?

Questi fattori possono influenzare il microbiota intestinale

Il microbiota intestinale dipende da una moltitudine di fattori: provenienza, età, genetica, stile di vita e ambiente. Con l'avanzare dell'età, per esempio, cambiano la diversità e il numero dei batteri intestinali.

Anche l'alimentazione influisce sulla composizione e sulle funzioni del microbiota intestinale. Un'alimentazione invariata e basata per lo più su cibi già pronti, fast food, alimenti ricchi di conservanti, zucchero, ecc. può favorire la comparsa di una disbiosi. Il consumo di tabacco e alcol unito alla mancanza di movimento fisico potrebbe causare un'alterazione della flora batterica, ma anche fattori psicologici come ansia e stress non contribuiscono a mantenere il microbiota in equilibrio. L'assunzione di farmaci come gli antibiotici o la chemioterapia può ripercuotersi negativamente sull'intestino.

Come rafforzare il microbiota

Microbiota, cibi e alimentazioneÈ possibile intervenire su alcuni fattori che influenzano il microbiota. Per quanto riguarda l'alimentazione, si raccomanda di prediligere alimenti freschi, nutrienti e ricchi di fibre.  Questi ultimi creano le condizioni ottimali per la sopravvivenza dei batteri "buoni". I prebiotici, ossia fibre (inulina e fruttoligosaccaridi), promuovono la crescita e l'attività dei batteri nell'intestino crasso. Anche alcune sostanze vegetali secondarie come i flavonoidi contenuti nelle mele e gli antociani presenti nelle bacche hanno un effetto simile sulla crescita di batteri nell'intestino crasso, rafforzando di conseguenza la stabilità della barriera intestinale.

Una regolare attività fisica rappresenta inoltre un vantaggio per il nostro microbiota. Il movimento fisico, anche se moderato, è in grado di influenzare la qualità e il numero dei batteri intestinali fisiologici, contribuendo in modo positivo al corretto funzionamento del sistema immunitario.

Certi fattori come l'età, la genetica oppure anche determinate malattie che richiedono l'uso di farmaci sono invece difficili da correggere. In questi casi sarebbe consigliabile intervenire con probiotici rilevanti dal punto di vista medico per poter ripristinare l'equilibrio intestinale e supportare così i propri batteri "buoni". Attraverso l'assunzione di prebiotici è possibile favorire la crescita di batteri intestinali probiotici e prevenire così il depositarsi di germi patogeni sulla mucosa.

Il programma strutturato su due fasi per favorire l'equilibrio intestinale

"Per spiegare più compiti si ha spesso bisogno fi elementi perfettamente combinati tra loro. Il nostro intestino è uno dei sistemi più complessi del nostro corpo e necessita spesso di un aiuto solo per lui, motivo per cui è stato sviluppato un programma basato su due fasi per garantire l'equilibrio intestinale."

L'Institut AllergoSan si occupa da oltre trent'anni del tema "intestino e microbiota". I batteri probiotici vengono arricchiti attraverso estratti vegetali, micronutrienti e fibre. Per soddisfare le esigenze individuali vengono combinati tra loro diversi prodotti al fine di assicurare all'intestino tutti i nutrienti necessari. 

Fase 1: batteri intestinali di alta qualità

I nostri prodotti del marchio OMNi-BiOTiC® contengono batteri intestinali appositamente selezionati che raggiungono numerosi l'intestino. Una volta giunti qui, svolgono compiti diversi poiché ogni ceppo ha caratteristiche proprie.

Scopri di più su OMNi-BiOTiC®

Fase due: fibre specifiche

Per permettere ai batteri intestinali di lavorare al meglio è necessario fornir loro il loro cibo preferito. In questo modo si creano le condizioni ottimali per la loro sopravvivenza e questi batteri "buoni" si riproducono, contribuendo così al nostro benessere generale.

I nostri prodotti a marchio OMNi-LOGiC® rappresentano la fonte di nutrimento ricca di fibre preziose per i batteri "buoni" permettendo loro di ricevere l'alimento da loro tanto amato.

Saperne di più

Qual è il prodotto che fa al caso tuo?

Il nostro servizio di consulenza

Sei alla ricerca di un probiotico multispecie adatto alle tue esigenze? Oppure vorresti assumere più fibre?

Il nostro team di esperti sarà lieto di aiutarti e consigliarti al meglio. Ti basterà scriverci un messaggio compilando il modulo di contatto sottostante.

Contattaci

 

Resta sempre informato!

Consulta il nostro blog OMNi-BiOTiC®

Disturbi e consigli, Salute al femminile
Consigli utili per una flora vaginale sana
Consigli di viaggio, Disturbi e consigli
Vacanze in totale spensieratezza
Disturbi e consigli, Salute al femminile
Secchezza vaginale
Disturbi e consigli, Salute al femminile
Come affrontare al meglio il periodo estivo
Disturbi e consigli
Benessere durante la primavera e l’estate
Disturbi e consigli
Gonfiore addominale: cosa aiuta davvero?
Disturbi e consigli
9 consigli utili per la forma ideale